2ª Granfondo Piccole Dolomiti Lucane

2ª Granfondo Piccole Dolomiti Lucane

“SECONDA GRAN FONDO PICCOLE DOLOMITI LUCANE"

La Nuova Athena Club 2002, congiuntamente con la Nuova Atlantide Soc. Coop. a r.l organizza, il giorno 15 Luglio 2018, il primo evento ciclistico all'interno del parco di Gallipoli Cognato e delle Piccole Dolomiti Lucane, rivolta a tutti gli appassionati a vario livello, della Mountain Bike.

L'idea di organizzare questo evento è nata dalla comune passione per la natura e l'ecologia, che lega le due associazioni ormai da diverso tempo. Infatti già negli anni precedenti sul territorio di Montescaglioso, all'interno dei parchi della murgia Materna e della difesa San Biagio, hanno organizzato e portato a buon fine eventi sia Ciclistici che di Trekking. Il parco di Gallipoli Cognato e delle Piccole Dolomiti Lucane copre un vasto territorio che abbraccia diversi comuni dell'entroterra della Basilicata, a cavallo delle due provincie, Matera e Potenza, ricco di strade e tratturi ideali per lo sport della mountain-bike. I percorsi si sviluppano all'interno delle aree boschive e prative del Parco, fino ad arrampicarsi alle quote più alte, circa 1300 mt slm sulle Dolomiti Lucane dalle quali si possono ammirare le valli del Basento e della fiumara di Pietrapertosa. L'obiettivo fondamentale è quello di far scoprire, agli appassionati di questo sport ed ai curiosi provenienti anche dalle regioni limitrofe, lo splendido territorio del cuore della Lucania e di creare percorsi permanenti ideali per allenamenti in quota.

La Nuova Atlantide è la società che gestisce parte delle strutture attrezzate all'interno del parco, in particolar modo il parco avventura : i percorsi avventura sono percorsi acrobatici sospesi tra gli alberi, con diversi livelli di difficoltà e differente altezza, ognuno adatto ad una specifica fascia d'età. Dopo un briefing iniziale, in cui apprenderai le tecniche da utilizzare nella fruizione dei percorsi, potrai cimentarti in questa singolare avventura tra gli alberi. Per scoprire tutti i servizi offerti visita il sito www.lucaniaoutdoorpark.it.

La gara si svolgerà su due tipologie di percorsi: gara corta, di 35 km con circa 1200 mt di dislivello e gran-fondo, 55 km con circa 1700 mt di dislivello. Lungo il tracciato sarà possibile ammirare un paesaggio articolato e vario, denso di bellezze naturalistiche e scrigno di ricchezze floristiche e faunistiche.

La partenza è prevista dalla sede del Parco di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane, e si raggiunge, successivamente, attraverso tratturi e strade interne al Parco, il comune di Pietrapertosa, paese abbarbicato ai pinnacoli dolomitici annoverato tra i Borghi più belli d'Italia. Il percorso inizia su strada asfaltata per circa 1.5 km per poi proseguire su fondo brecciato e su sterrato. Superata una porzione di rimboschimento, si attraversano aree di pascolo e seminativi di quota, dove si aprono suggestive vedute del borgo di Accettura.

Ci si addentra in un suggestivo bosco di cerri a portamento colonnare alti decine di metri. Dopo circa due chilometri si giunge ad un pianoro roccioso da cui il sentiero si inerpica lungo il crinale di Costa La Rossa, da cui si gode di un'ampia veduta della valle del torrente Salandrella e dei nuclei rurali di Valdienne e Laistella.

Dopo una serie di saliscendi lungo il crinale si tocca la vetta del monte Impiso ai cui piedi è presente una piccola area pic-nic. Qui si riscontrano aree prative vocate al pascolo, in un sito di particolare interesse comunitario dove la vegetazione arborea, in precedenza dominante, si fa rada e sporadica.

Abbandonate le vette delle Dolomiti Lucane si procede in direzione di Pietra del Corvo luogo di suggestiva bellezza da cui si risale nuovamente verso Costa la Rossa immergendosi nella fitta vegetazione boschiva. Inizia una fantastica discesa che ci porta verso la provinciale di Accettura.

All'imbocco della provinciale si divideranno i due tipi di gara, quella per gli escursionisti, che proseguirà lungo la provinciale per circa 2 km fino alla sede del parco e la Gran fondo.

Percorsi i 2 km di asfalto, si ritorna sullo sterrato Questo tratto forestale, si snoda prevalentemente lungo il crinale ed il versante orientale di Monte Malerba. Il percorso si estende attraverso una suggestiva cerreta che, a tratti, cede il passo ad aree coperte da vegetazione arbustiva dominata dall'erica.

Dopo un tratto di sali scendi dolci si svolta a sinistra e il percorso inizia a salire fino a raggiungere la strada di collegamento Gallipoli - Monte Croccia.

Prendere la strada forestale fino ad arrivare in località Lapazzone. Giunti in questa località è possibile godere di uno splendido affaccio sulla porzione occidentale del Parco con una vista mozzafiato sulle Dolomiti Lucane.
Questo sentiero, molto interessante da un punto di vista naturalistico, offre la possibilità di conoscere realmente la vegetazione della Foresta di Gallipoli dalle cerrete, che ammantano le porzioni più elevate del territorio, fino alle leccete che caratterizzano le zone più depresse; i boschi di frassino sono particolarmente interessanti: infatti, delle foglie di quest'albero si ciba il bruco di una rarissima farfalla, la Brahmaea (Acanthobrahmaea) europaea Hartig, 1963, endemica dell'Italia meridionale ed unica specie europea della famiglia Brahmaeidae.

Superata un'area rimboschita adiacente al comando forestale Caserma Cognato, il sentiero attraverso il bosco fino ad arrivare al punto d'acqua della fontana Acqua del Tremolo.

Da questo punto si prosegue a mezza costa sul versante di Cresta Carbotto, fino a raggiungere la località Chiappaia Canosa.

Finito lo sterrato si giunge finalmente sulla strada provinciale per Accettura. Lungo la risalita si potrà ammirare una buona parte del Sentiero degli Austriaci, vecchia via di collegamento tra la stazione ferroviaria di Campomaggiore e l'abitato di Accettura, costruito da prigionieri austriaci durante il primo conflitto mondiale.

Alla fine della salita, fatta di tornanti costellati da massi ciclopi isolati e radure con vacche podoliche al pascolo si arriva in Località Palazzo, punto di fine gara

MODALITÀ DI ISCRIZIONE
L'iscrizione deve essere fatta rigorosamente ed esclusivamente sul sito www.bicinpuglia.it .
La quota di iscrizione è fissata in € 25,00 fino al giovedì sera, € 30,00 fino a chiusura iscrizioni online sabato antecedente ore 19. La categoria Donne e Esordienti € 10,00 fino al giovedì sera, € 15,00 fino a chiusura iscrizioni online sabato antecedente ore 19. L'iscrizione la mattina della gara comporterà un supplemento di € 5,00. Numero e tabella per cronometraggio elettronico da comprare in loco o noleggio come da regolamento. Nella quota di iscrizione è compreso, pacco gara, ristoro lungo il percorso, pasta party per corridore , più premi a sorpresa ad estrazione.

Per gli ESCURSIONISTI, la quota di iscrizione e di € 25,00 fino al giovedì sera, € 30,00 fino a chiusura iscrizioni online sabato antecedente ore 19. Sarà allestita una fila a parte per le iscrizioni, ove ad ognuno verrà consegnato un pettorale di diverso colore da quello dei tesserati, utile semplicemente a verificare l'arrivo di ognuno al traguardo, e a stilare un ordine di arrivo. Per questi ultimi non vi sarà premiazione, essendo gli escursionisti, una categoria non competitiva, ma verrà premiato il gruppo, in base alla distanza di provenienza e il numero di partecipanti, posizionati in fondo allo schieramento partiranno 15 minuti dopo la categoria tesserati.

PROGRAMMA

  • Ore 7.30 - 9.00 Accoglienza
  • Ore 9.30 Partenza
  • Ore 13.30 Pasta party e premiazioni

La gara , V tappa del calendario BICINPUGLIA GF, sotto il simbolo UISP, si svolgerà il giorno 16 Luglio 2017

Come raggiungerci da Bari (152 km)
Prendi SS16 da Via Giuseppe Capruzzi e Viale Giuseppe Tatarella 9 min (5,2 km)
Prendi E843 in direzione di SP235 a Gioia del Colle. Prendi l'uscita Gioia del Colle da E843 23 min (37,2 km)
Segui SP235, SP236 e SP271 in direzione di Strada Statale 7 Via Appia a Matera 29 min (32,0 km)
Continua su Strada Statale 7 Via Appia. Prendi Strada Statale 407 Basentana/E847/SS407 in direzione di Strada Provinciale 13 di Castelmezzano/SP13 a Campomaggiore. Esci da Strada Statale 407 Basentana/E847/SS407 49 min (70,2 km)
Guida in direzione di Strada Provinciale Gallipoli - Ponte Balza a Accettura
14 min (7,3 km) Località Palazzo

Come raggiungerci da Taranto (132 km)
Prendi lo svincolo per Reggio C./Martina F. 160 m
Segui Strada Statale 106 Jonica/E90 e Strada Statale 407 Basentana/E847/SS407 in direzione di Strada Provinciale 13 di Castelmezzano/SP13 a Campomaggiore. Esci da Strada Statale 407 Basentana/E847/SS407 1 h 12 min (120 km)
Alla rotonda prendi la 3ª uscita e prendi Via Metaponto 1,0 km
Continua su Strada Statale 106 Jonica/E90 43,6 km
Usa la corsia di destra per entrare in Strada Statale 407 Basentana/E847/SS407 attraverso lo svincolo per Salerno/Potenza/Bernalda 75,1 km
Prendi l'uscita verso Strada Provinciale 13 di Castelmezzano/SP13 160 m
Guida in direzione di Strada Provinciale Gallipoli - Ponte Balza a Accettura 14 min (7,3 km)
Continua su Strada Provinciale 13 di Castelmezzano/SP13 92 m
Svolta a sinistra e prendi Strada Provinciale Gallipoli - Ponte Balza 7,2 km Località Palazzo

Come raggiungerci da Potenza (42 km)
Prendi E847 da Corso Umberto I, Via N. Vaccaro e Viadotto dell'Industria 11 min (3,7 km)
Segui E847 in direzione di Strada Provinciale 13 di Castelmezzano/SP13 a Campomaggiore. Prendi l'uscita Campomaggiore da E847 21 min (30,6 km)
Guida in direzione di Strada Provinciale Gallipoli - Ponte Balza a Accettura Località Palazzo
Per raggiungere Località Palazzo comunque la strada più veloce e comoda resta pur sempre la basentana, che ha inzio a Metaponto, quindi può convogliare tutti quelli che provengono dalla fascia jonica, cioè dalla 106, e può essere intersecata all'altezza dello scalo per Ferrandina, proveniente da Matera, da Altamura Gravina Bari.